• Commenti recenti

    Antonella su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Micaela su Come funziona il Lavoro Occasi…
    ilaria su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Albatro su Come funziona il Lavoro Occasi…
    giuseppe su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Nick Carter su Sobrietà e Austerità
    biobba2013 su Saracena, “l’acqua pubblica co…
    studiocoppi su Sobrietà e Austerità
    Nick Carter su 26.06.2015 Pensiero…
    Albatro su 26.06.2015 Pensiero…
  • Categorie

  • Archivi

  • Più cliccati

    • Nessuna

Esce Eatonite entra l’Eatoniano

Il PensatoreCome vi sarete accorti Eatonite non c’è più.

Tom (l’amministratore) ha deciso di chiuderlo.

Nel corso che sta seguendo ha ricevuto delle lezioni sulla legislazione dei blog ed ha avuto paura di avere delle possibili ripercussioni legali per una serie di motivi:

a) sembra che “Eatonite” sia un marchio registrato Eaton – hanno chiamato così la loro  stellite –

b) l’amministratore è responsabile per qualsiasi commento offensivo, calunnia o violazione di copyright da parte degli utenti, specie se questi non forniscono i loro dati (almeno nome e cognome)

    Che dire? Personalmente penso che certe paure siano state eccessive. Se le regole fossero veramente così rigide, l’90% dei blog dovrebbe chiudere, per non parlare di Youtube e Facebook. Sui copy right, per quanto ne so io, i problemi sorgono solo se ci sono soldi che girano: la rete è piena di siti non ufficiali di fan e di amatori delle più svariate categorie. Male che vada, prima di partire con una causa di solito viene spedita una diffida che intima di cancellare o cambiare un determinato materiale, specie se si ha a che fare con dei morti di fame come noi.

    Ma  il dominio è di Tom, lui lo paga e lui può chiuderlo.

    Tuttavia ci sono delle cose che mi sento di dire sul “come” è stato fatto tutto questo, specie perchè sia io che Alpe siamo rimasti parecchio male. Come premessa tengo a precisare che nessuno di noi ha chiesto Eatonite, lavoravamo sul Google group quando Tom con parecchio entusiasmo ed insistenza si è offerto di mettere a diposizione il suo dominio, ci ha fatto editori prima ancora di dircelo.

    Sin dall’inizio della redazione del blog ce ne siamo occupati io ed  Alpe  e credetemi, non è stato un lavoro da poco. Mesi di ricerche editoriali, impaginazioni, traduzioni, resoconti, centinaia di articoli buttati via.

    Questo perchè da un giorno all’altro il Eatonite è stato chiuso, senza preavviso, senza una nota di spiegazione. Sinceramente non è stato molto rispettoso nè per noi nè per il nostro lavoro.

    Per fortuna sono riuscito a salvare 2 mesi di lavoro nel magazine mensile .pdf  “Eatonite Today” che aggiornavo di giorno in giorno.

    Mese dopo mese siamo arrivati ad una media di  150 connessioni giornaliere (circa) con ospiti dagli USA, Israele, Turchia, Russia, Polonia.

    Tutti persi.

    Perchè chiaro, io per primo se cerco un sito e per tre giorni consecutivi mi appare la scritta url not available, cancello il link e non ci provo più; perchè  il sito non esiste più.

    Comunque morto un papa se ne fa un’altro.

    Su wordpress.com abbiamo aperto in poche ore un nuovo dominio. L’abbiamo chiamato l’Eatoniano (così  escludiamo a priori l’uso di un trade mark). Praticamente è strutturato come il vecchio Eatonite, con le stesse categorie. Tutti potranno commentare liberamente. Se qualcuno ha piacere di diventare un autore c’è lo segnali. Da quanto ho potuto constatare, questa è l’unica differenza con il vecchio Eatonite:

    per iscriversi occorre un nostro invito (ma non per commentare e sottoscriversi, cioè ricevere via mail post e commenti nuovi).

    Ah! Tanto per chiarire, quest’ultimo punto non l’abbiamo scelto noi, è wordpress.com che funziona così.

    Bene, speriamo sia un proficuo nuovo inizio.

    N.D.A:  Nel passaggio ho cambiato il mio usuale nick name da Dewi in Albatro. Quindi per evitare di trasformarmi in un non ben identificato amministratore ricordatevi che Dewi = Albatro =Davide Divo

    Saluti

    Albatro

    Annunci

    4 Risposte

    1. Mi sembra importante che si mantenga un blog, unico modo secondo me per informare tutti e tutte di cosa stà succedendo, oggi venendo giù da Gorizia ho parlato don Ale e albatro sull’incontro che abbiamo avuto con la provincia.
      Penso che entrambe i soggetti abbiano mantenuto le prprie posizioni, ma una novità di nota sia stata messa in campo, la nota positiva è che noi abbiamo ricordato alla provincia che il tempo è corto e che si stà consumando pertanto loro devono dimostrare cosa possono mettere in campo, da parte nostra daremo tutto per far decollare i progetti.
      La provincia ora non ha più scusanti e deve operarsi per progettare i corsi di formazione, da parte nostra diciamocelo chi ha dato i propri dati va aiutato chi non li ha dati si arrangi ciao Lillo

    2. Bene, ti ringrazio del commento in quanto mi permette di scrivere alcuni chiarimenti e riflessioni. Analizzerò i temi punto per punto:

      1.ULTIMA ASSEMBLEA E TEMATICHE DISCUSSE

      Beh considera questo, l’assemblea era venerdì scorso, ho iniziato a lavorare al blog nuovo venerdì sera ed ho concluso l’impaginazione ed i primi articoli verso le 2 di notte. Tutto partendo quasi da zero in quanto, se ho qualche esperienza come editore, non ne ho come amministratore (valuta che per ogni server bisogna leggere molto bene le clausole. Tieni conto che avendo moglie e tre bimbi picccoli a cui badare ed un bilancio familiare in crisi da mandare avanti non posso stare otto ore davanti al PC). Inoltre preferivo aspettare che pubblicasse qualcosa Livio, a cui ho già mandato l’invito, in quanto essendo lui responsabile RSU ed espositore all’assemblea mi sembrava una fonte più autorevole (certe cose io posso dimenticarle od averle capite male). Comunque se nel pomeriggio non ne esce niente stasera butterò giù due righe.

      2. PARLARE DI PIU’ DELLA EATON
      Personalmente quando sapevo qualcosa o avevo qualcosa da dire ho sempre scritto, e così anche Alpe. Considera che nè io nè Alpe siamo RSU, Alpe ha dei contatti più stretti io neanche quelli. Se non si sa qualcosa di preciso, non si può scrivere niente di preciso, è importantissimo rimanere crebibili. Un ulteriore riflessione da fare, per quanto banale possa sembrare, è che per parlare di noi, siamo noi che dobbiamo parlare. Siamo circa 400 in azienda e più della metà con un PC, ma nell’ultimo anno tutti i dialoghi sono stati essenzialmente una partita a ping pong tra me Alpe, Livio e sparuti interventi di Fiorenzo, Tom et alii. Quindi sarebbe più costruttivo che se qualcuno avesse qualcosa da comunicare, anche lamentele o critiche (senza nessun problema) lo scriva -come hai fatto tu e credimi, l’ho tanto apprezzato-. Ribadisco,tutti possono commentare e a chiunque lo chieda spedisco l’invito, le uniche due cose che vi chiedo sono:
      1. di evitare insulti e porconi perchè potrebbero esserci problemi (se proprio la situazione o lo sfogo emotivo lo richiede mascherateli adeguatamente: **rda, s…zo e testa di razzo danno pochi appigli legali)
      2. di non confondere articoli con commenti perchè dal punto di vista editoriale verrebbe fuori un pasticcio

      Nota psicologica: non credo che eventuali spinte disgregazioniste dipendano da quanto viene o non viene detto in un blog, se uno vuole tirare il c..o indietro in genere ha già deciso di farlo per motivi suoi e cerca un appiglio.

      3. TEMATICHE DEL BLOG
      Ritengo che tenere una linea editoriale del blog con uno spettro più ampio, sia come soggetti che come temi sia la linfa vitale del blog. Questo per una serie di motivi.
      Già da tempo mi sono reso conto che c’è una spinta nazionale, che forse si estenderà oltre i confini, a riunire realtà diverse con gli stessi problemi. Iniziative come Crisi Tv e la Rete dei Lavoratori testimoniano che sta nascendo un nuova forza organizzata a forte impatto sociale che va oltre i confini di una singola azienda.
      Su Eatonite avevamo visitatori da tutta Italia, ma anche dall’estero(USA, Turchia, Israele, Russia..), tutto questo non sarebbe stato possibile se non avessi tradotto articoli dalla BBC e Al Jazeera (in qualche modo se ne sono accorti) e non avessimo taggato immagini satiriche da siti più noti (c’è stato un periodo che se digitavi “signore degli anelli” su ricerca immagini di google appariva fra i primi il link a eatonite).
      Infine, dal punto di vista umano, se mi tenessi unicamente a tematiche eatoniane, dopo un po’ non ne potrei veramente più. I post si ridurrebbero a 3-4 al mese ed ogni mio stimolo intellettuale e creativo verrebbe meno. Nessuno è perfetto.
      Saluti Albatro

    3. Ciao Albatro, mi sembrava strano non ricevere più le mail…oggi ho cercato il sito Eatonite e ho trovato la deviazione su questo. Colgo l’occasione per chiederti una cosa. Per impedimento non ho potuto partecipare all’ultima assemblea in fabbrica, perchè non vengono riportate qui le tematiche discusse? Mi pare si parli troppo poco di Eaton, forse perchè non c’è tanto da dire ma in questo modo si crea inevitabilmente disgregazione quando servirebbe più che mai essere uniti. Quello che sento parlando con colleghi è una profonda rassegnazione ad accettare passivamente un destino già certo. Si parla sempre meno di Eaton ovunque quando penso che se ne dovrebbe parlare d più. Buon lavoro a voi per il nuovo Eatoniano.

    4. Bene, stamane sono stato contattato da Tom ed ho scoperto con piacere che la situazione è meno tragica del previsto. Eatonite è stato solo spostato ed i dati non sono andati persi. Adesso la pagina di chiusura di Eatonite riporta l’avviso di trasferimento ed il link dell’Eatoniano. La radice del problema è stata una eccessiva fretta nel gestire il tutto ed una scarsa comunicazione. Tom è in super lavoro (da corso) ed è ancora molto preoccupato per la faccenda legislativa. In fondo siamo solo umani. Oramai l’unico neo è che in quei 3 giorni di buio potremmo aver perso un sacco di visitatori. Peccato, ma recupereremo.

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: