• Commenti recenti

    Antonella su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Micaela su Come funziona il Lavoro Occasi…
    ilaria su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Albatro su Come funziona il Lavoro Occasi…
    giuseppe su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Nick Carter su Sobrietà e Austerità
    biobba2013 su Saracena, “l’acqua pubblica co…
    studiocoppi su Sobrietà e Austerità
    Nick Carter su 26.06.2015 Pensiero…
    Albatro su 26.06.2015 Pensiero…
  • Categorie

  • Archivi

  • Più cliccati

Landini a Monfalcone

GIOVEDÌ, 23 SETTEMBRE 2010 – IL PICCOLO
Pagina 7 – Gorizia
Il segretario generale Fiom alle assemblee in cantiere

Landini domani a Panzano per parlare del piano di ridimensionamento


Sarà il segretario generale della Fiom-Cgil, Maurizio Landini, a parlare domani, anche per conto di Fim-Cisl e Uilm, nelle assemblee convocate nello stabilimento Fincantieri di Monfalcone in preparazione dello sciopero nazionale di 8 ore del primo ottobre, proclamato per chiedere la salvaguardia dei cantieri del gruppo e dell’occupazione.
Anche a livello locale Fim, Fiom, Uilm si stanno intanto attivando per portare più lavoratori possibile a Roma alla manifestazione che affiancherà lo sciopero. I sindacati stanno già organizzando dei pullman per raggiungere la capitale e consentire la partecipazione all’iniziativa di protesta.
Le ipotesi di ridimensionamento emerse in questi giorni hanno intanto tenuto banco anche nelle assemblee con i lavoratori che Fim, Fiom e Uilm avevano già programmato per fare il punto sul ricorso alla cassa integrazione ordinaria e sull’erogazione del premio di efficienza.
Un migliaio di lavoratori si sono riuniti ieri mattina, ascoltando in silenzio l’illustrazione dell’insieme di notizie apparse a partire dallo scorso fine settimana e l’esito del convegno di Roma sul futuro della cantieristica che ha messo attorno allo stesso tavolo i rappresentanti istituzionali delle aree in cui sono insediati gli stabilimenti Fincantieri.
Nell’aria ieri era palpabile la preoccupazione delle tute blu, nonostante il carico di lavoro acquisito dal cantiere navale di Panzano e la sua situazione logistica lo mettano al riparo dai tagli. Anche a Monfalcone si attende quindi con ansia l’incontro programmato per lunedì tra i vertici societari e i segretari nazionali di Fim, Fiom, Uilm.
Nell’assemblea retribuita di ieri si è parlato comunque anche del ricorso alla cassa integrazione ordinaria che al momento coinvolge circa 150 lavoratori di Fincantieri e che dovrebbe concludersi alla fine dell’anno. «Anche su questo fronte, però, non abbiamo una chiarezza totale», sottolinea Moreno Luxich, coordinatore della Fiom nella Rsu di stabilimento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: