• Commenti recenti

    Antonella su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Micaela su Come funziona il Lavoro Occasi…
    ilaria su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Albatro su Come funziona il Lavoro Occasi…
    giuseppe su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Nick Carter su Sobrietà e Austerità
    biobba2013 su Saracena, “l’acqua pubblica co…
    studiocoppi su Sobrietà e Austerità
    Nick Carter su 26.06.2015 Pensiero…
    Albatro su 26.06.2015 Pensiero…
  • Categorie

  • Archivi

  • Più cliccati

Ancora licenziamenti politici nel Gruppo Fiat

Eugenio Scognamiglio, delegato RSU FIOM della Maserati di Modena, licenziato  ingiustamente, reintegrato dal giudice, ma costretto dall’azienda a restare fuori dalla fabbrica.

La storia è sempre la stessa: per la FIAT la Costituzione non esiste e la sentenza di un giudice vale meno che niente.

SOLIDARIETÀ AD EUGENIO SCOGNAMIGLIO

RSU FIOM MASERATI LICENZIATO POLITICO

Ieri mattina, Eugenio Scognamiglio, Rsu Fiom della Maserati di Modena nonché licenziato politico ha compiuto un gesto dimostrativo estremo. Dato che, nonostante il giudice gli abbia riconosciuto il diritto ad essere reintegrato sul posto di lavoro, la Maserati gli nega tale diritto, Eugenio ha deciso di

salire sul tetto della Maserati, minacciando di buttarsi di sotto se non fosse stato rimesso a lavorare. Dopo un’ora di tensioni e trattative Eugenio è sceso ed è stato condotto da un operatore del 118 all’ospedale. È bene che si sappia che Eugenio, esattamente come i delegati licenziati a Melfi, percepisce lo stipendio ma non lavora e questa è l’umiliazione più grande. Essere colpiti nella propria dignità di operaio. Questo è il vero volto della Fiat al di là di ogni ipocrisia. Ridurre un operaio ad una disperazione tale da minacciare di

togliersi la vita perché non gli vengono riconosciuti i propri diritti. La Direzione Aziendale Maserati è la responsabile morale unica di questa situazione! Si vuole colpire ed umiliare chiunque decida di alzare la testa, esattamente come ha fatto Eugenio a dicembre del 2008 quando guidò uno sciopero di 5 giorni in Maserati contro il licenziamento di 112 precari.

È ora che tutti i lavoratori alzino la testa, è ora di dire basta a questi continui soprusi e vessazioni che padroni e governo stanno imponendo alla classe operaia di questo paese. I compagni di Eugenio gli sono vicini. Chiediamo a tutti i lavoratori di questo paese di fare altrettanto.

Mandate fax di solidarietà ai seguenti indirizzi:

Fax Maserati: 059/222867

Fax Fiom Modena: 059/583350

I compagni di Eugenio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: