• Commenti recenti

    Antonella su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Micaela su Come funziona il Lavoro Occasi…
    ilaria su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Albatro su Come funziona il Lavoro Occasi…
    giuseppe su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Nick Carter su Sobrietà e Austerità
    biobba2013 su Saracena, “l’acqua pubblica co…
    studiocoppi su Sobrietà e Austerità
    Nick Carter su 26.06.2015 Pensiero…
    Albatro su 26.06.2015 Pensiero…
  • Categorie

  • Archivi

  • Più cliccati

    • Nessuna

Cittadini o sudditi all’ombra del caso Ruby.

Ruby e le mille spiegazioni di Silvio. Perché gli italiani se le bevono?

di Alessandro Capriccioli  da http://www.unita.it

Ricapitoliamo sommariamente tutte le risposte che Silvio Berlusconi ha fornito all’opinione pubblica sul “caso Ruby”:

non è vero niente, i giornali scrivono un mucchio di fregnacce;

ma anche:

Ruby non era una escort, ma una povera ragazza in difficoltà che lui voleva salvare dandola in affidamento alla Minetti;

ma anche:

lui lavora tutto il giorno e la sera ha diritto a un po’ di “svago”, se vi sta bene, bene, sennò ciccia, e comunque meglio così che essere frocio;

ma anche:

è tutta una macchinazione della mafia.

Ebbene, le quattro versioni che ho appena elencato, oltre ad essere piuttosto fantasiose, sono evidentemente incompatibili fra loro, a meno di non volerle acrobaticamente ricondurre ad un minimo di coerenza utilizzando un’interminabile sfilza di precisazioni, aggiunte e distinguo; un po’ come se uno scolaro delle elementari dicesse all’insegnante di non aver fatto i compiti perché gli è andata a fuoco la casa, ma anche che in realtà li ha fatti e li ha dimenticati a casa, ma anche che è tutto un complotto del vicino di banco che lo detesta, ma anche che invece di studiare ha giocato alla Playstation perché era stressato e aveva bisogno di rilassarsi, e comunque meglio così che essere gay.

Eppure, incredibilmente, pare che una parte significativa degli italiani sia disposta a bersele senza colpo ferire, quelle spiegazioni: un po’ come se la logica, che essi adoperano quotidianamente in gran parte delle questioni che li riguardano, dovesse essere improvvisamente disabilitata allorché sia utile ad approfondire la veridicità delle affermazioni di un premier.

Ipnotizzati da Berlusconi, direte voi: dalla sua strategia di comunicazione, dal lavaggio del cervello delle sue televisioni, dai metodi marcatamente pubblicitari che il cavaliere è riuscito ad imporre in politica dai tempi della sua discesa in campo: eppure a me non sembra tutto.

Io continuo a vederci, nell’ottusità acritica con cui molti nostri connazionali si ostinano a ingoiare le sue singolari giustificazioni, un tratto distintivo dell’italiano di oggi: quello che si prostra nei confronti del potere, che non osa metterne in discussione i metodi, che non si sente all’altezza di criticarlo utilizzando gli strumenti che ha a disposizione, perché quella è gente che sta in alto e alla fine della fiera che vogliamo capirne, noialtri, dei motivi per cui fa le cose che fa?

Ecco, a me pare che di questi tempi molti italiani si sentano sudditi, anziché cittadini: e che il governo di un tiranno finisca per diventare l’effetto naturale, anziché la causa scatenante, della loro condizione.

Il poeta libanese Kahlil Gibran ebbe a scrivere: “Se è un despota colui che volete detronizzare, badate prima che il trono eretto dentro di voi sia già stato distrutto”.

Noi l’abbiamo distrutto, il trono di Berlusconi?

05 novembre 2010

Annunci

2 Risposte

  1. No, noi (molti di noi) non l’abbiamo affatto distrutto.
    C’è anche un altro elemento molto importante: tanti Italiani vorrebbero essere come il premier, vorrebbero poter combinare qualunque tipo di porcata ed essere sempre giustificati, cavarsela con una battutaccia da osteria di porto.
    Triste a dirsi, ma il presidente del consiglio con il suo comportamento ed i suoi atteggiamenti, incarna il sogno di molti…sudditi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: