• Commenti recenti

    Antonella su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Micaela su Come funziona il Lavoro Occasi…
    ilaria su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Albatro su Come funziona il Lavoro Occasi…
    giuseppe su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Nick Carter su Sobrietà e Austerità
    biobba2013 su Saracena, “l’acqua pubblica co…
    studiocoppi su Sobrietà e Austerità
    Nick Carter su 26.06.2015 Pensiero…
    Albatro su 26.06.2015 Pensiero…
  • Categorie

  • Archivi

  • Più cliccati

    • Nessuna

Arrivederci.

Come è noto sto iniziando un’avventura elettorale che mi porta in prima persona a misurarsi in campagna elettorale per il rinnovo della carica di sindaco di Monfalcone, ciò mi impone di sospendere momentaneamente la mia collaborazione con questo blog. E’ necessario non dare motivo di strumentalizzazioni, né favorire sospetti rispetto alla funzione de “l’Eatoniano”.

Dopo le esperienze del gruppo Google: “Eatonite”, poi trasformatosi in blog e la sua successiva evoluzione ne “l’Eatoniano”, la comunità di lavoratori Eaton hanno potuto rivolgersi a una vasta platea di persone, uscendo anche dalla dimensione “aziendale, per diventare un riferimento informativo per tante e tanti navigatori della blogosfera, cosa importantissima alla luce del potere mobilitante che ha la parola scritta, in questo caso digitale, per le masse che vivono sulla propria pelle la crisi economica in atto; in questo senso è sotto gli occhi di tutti cosa sta avvenendo nelle regioni del Nord Africa, dove la ruolo della “rete” è decisivo.

Pertanto la funzione de “l’Eatoniano” ha una valenza di portata gigantesca, sopratutto se si analizzano i dati d’affluenza del nostro blog, che dopo poco più di un anno di vita registrano 103mila connessioni, avvenute per leggere i 1088 articoli fino ad ora pubblicati con i loro 577 commenti.

“l’Eatoniano”, quindi, è una cosa seria, da mio punto di vista stimolante e assolutamente positiva e sono orgoglioso di averne fatto parte fin dalle origini, questo lavoro, dunque, va tutelato proprio per garantire la sua funzione di veicolo libero, anche se schierato ed a suo modo militante, nella diffusione delle informazioni, delle idee, di critica serrata ai governi e alle politiche delle imprese per il loro uso cinico della crisi, a partire dalla Eaton.

Dunque vi ringrazio tutte e tutti per l’attenzione, non perdiamoci di vista.

Alessandro Perrone

Annunci

6 Risposte

  1. Buona fortuna. Anche se ci conosciamo “di vista”, so che hai le carte in regola per dire la tua in quello che ti sei proposto.
    Auguro un forza e coraggio anche ai miei ex colleghi eatoniani, sia a quelli che son tornati a lavorare in fabbrica che a coloro son rimasti ancora a casa o hanno trovato altro lavoro.

  2. In culo alla balena Sandro da buon navigatore è il miglior augurio di un tuo successo, sperando che sia prficuo per il movimento e la classe operaia

  3. In bocca al lupo

  4. Vi ringrazio.

  5. In bocca al lupo per il tuo percorso

  6. auguri Alessando

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: