• Commenti recenti

    Antonella su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Micaela su Come funziona il Lavoro Occasi…
    ilaria su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Albatro su Come funziona il Lavoro Occasi…
    giuseppe su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Nick Carter su Sobrietà e Austerità
    biobba2013 su Saracena, “l’acqua pubblica co…
    studiocoppi su Sobrietà e Austerità
    Nick Carter su 26.06.2015 Pensiero…
    Albatro su 26.06.2015 Pensiero…
  • Categorie

  • Archivi

  • Più cliccati

Piccolo miracolo in un comune di Salerno: raccolta differenziata al 94%

Ma…allora…non è solo demagogia dei poveri comunisti: la raccolta differenziata esiste ed elimina la necessità di costruire inceneritori!

“Ma…allora…ci hanno preso per il c..o per vent’anni”(anche molti di più, ndr)

03.03.2011 – ore 14.56  Figli&Famiglia

http://www.figliefamiglia.it/2011/03/piccolo-miracolo-in-un-comune-di-salerno-raccolta-differenziata-al-94-2/

Si sente spesso parlare di “emergenza rifiuti”, soprattutto in Campania ormai tristemente nota per questo grave problema. A risollevare un poco gli animi ci pensa un piccolo comune di poco più raccolta-differenziata-300x269di 5.000 abitanti, dove è stato raggiunto, nel mese di dicembre 2010, il 94% di raccolta differenziata: record a livello nazionale. Questo primato è stato reso noto dall’Amministrazione comunale di Giffoni Sei Casali, all’interno dell’attività promozionale “Porta la Sporta”: attività di sostegno all’obbligo di abolizione delle buste di plastica per la spesa e in favore della riduzione dei rifiuti. Inoltre, durante il 2010, il Comune di Giffoni Sei Casali, che fa parte dell’Associazione “Comuni Virtuosi”, aveva già ricevuto il riconoscimento di “Comune Riciclone”, in quanto leader nella raccolta differenziata per il centro e sud Italia nella categoria dei comuni con popolazione inferiore a 10.000 abitanti. La comunità di Giffoni Sei Casali è contraria alla costruzione di un inceneritore nei pressi della Valle del Picentino, poichè sarebbe “una cattedrale nel deserto, visto che l’area metropolitana napoletana, per lo smaltimento dei suoi rifiuti, si avvarrà di impianti localizzati sul suo stesso territorio”. Il Sindaco Gerardo Marotta ha dichiarato: “Si tratta di un evento straordinario. Avevamo preso un impegno: il 90% entro il 2010. A Giffoni Sei Casali i rifiuti non si bruciano, bensì si riciclano. Grazie alla collaborazione di tutti i cittadini, il comune di Giffoni Sei Casali è diventato un modello da emulare. Stiamo rendendo evidente che è possibile raggiungere percentuali altissime di raccolta differenziata. Siamo convinti che tali risultati siano possibili in tutta la Provincia di Salerno, che già vanta punte di eccellenza”. Come dire una goccia nel mare che speriamo si espanda presto.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: