• Commenti recenti

    Antonella su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Micaela su Come funziona il Lavoro Occasi…
    ilaria su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Albatro su Come funziona il Lavoro Occasi…
    giuseppe su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Nick Carter su Sobrietà e Austerità
    biobba2013 su Saracena, “l’acqua pubblica co…
    studiocoppi su Sobrietà e Austerità
    Nick Carter su 26.06.2015 Pensiero…
    Albatro su 26.06.2015 Pensiero…
  • Categorie

  • Archivi

  • Più cliccati

    • Nessuna

Su Youtube e l’idiozia della pubblicità indotta

Da qualche giorno ho notato che saltuariamente caricando quanche video su youtube mi viene imposto uno spot pubblicitario di circa 15 secondi prima di poter vedere il video selezionato.

Apparentemente non c’è nessun comando evidente che mi permetta di saltare la pubblicità,  ma devo ricorrere a degli escamotage (1) che solo chi ha un poco di dimestichezza con un browser può usare.

Le domande che mi pongo sono queste:

E’ un modo intelligente di reclamizzare un prodotto questo?

Esiste secondo voi un utente sano di mente che, appena obbligato a vedere uno spot, pensi: ” Ah bene ! Adesso che mi hanno imposto questo entusiasmante video vado di sicuro a comprarmi una Citroen nuova, magari firmando una bella finanziaria…” ?

Personalmente penso che reazione più naturale sia una certa avversione verso il prodotto reclamizzato.

Posso capire i gestori di youtube, che in fondo prendono una certa somma per ogni spot imposto, ma mi chiedo come sia possibile che i vari masters della pubblicità non siano in grado di prevedere una reazione controproducente ad una simile politica.

A mio avviso, si tratta di uno dei tanti segnali di quanto siano alienati i personaggi che stanno gestendo l’economia in questa epoca.

Io, quando decido di comperare qualcosa, mi limito a fare una ricerca in rete e faccio un’ accurata ricerca valutando le opinioni degli utenti e paragonando la qualità/prezzo delle varie marche, e sino ad ora non ho mai sbagliato.

Di certo non mi faccio abbindolare da spot che tendono a trattare i clienti come dei completi deficienti.

Questo è un ulteriore elemento che ho notato nelle pubblicità, in particolar modo italiane:  se non puntano su di un testimonial ‘famoso’ pagato profumatamente, tendono a fare degli spot che dovrebbero essere divertenti,  ma che in realtà danno degli idioti a dei potenziali clienti.

Pubblicità ed economia in generale sembrano cristallizzate agli anni 80′, dove tutto era superficiale e farsesco.

(1) per chi non ci avesse pensato un escamotage è quello di aprire il video in una nuova scheda e, ne caso passi uno spot, mettere in pausa e riaprire dalla scheda principale lo stesso video in un’altra scheda …
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: