• Commenti recenti

    Antonella su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Micaela su Come funziona il Lavoro Occasi…
    ilaria su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Albatro su Come funziona il Lavoro Occasi…
    giuseppe su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Nick Carter su Sobrietà e Austerità
    biobba2013 su Saracena, “l’acqua pubblica co…
    studiocoppi su Sobrietà e Austerità
    Nick Carter su 26.06.2015 Pensiero…
    Albatro su 26.06.2015 Pensiero…
  • Categorie

  • Archivi

  • Più cliccati

    • Nessuna

Gli italiani contro la casta. Ma gli stranieri di più

L’insofferenza degli italiani contro la casta diverte, ma non sorprende, la stampa estera: un po’ perchè “tutto il mondo è paese” (chi non ce l’ha, con iprivilegi dei politici?) e un po’ perché “come non avercela con i politici di casanostra?”.

di Giampiero Gramaglia, Il Fatto Quotidiano, 21 luglio 2011
I più attenti a cogliere eraccontare il fenomeno di Spider Truman sono stati i britannici, grandi esperti di hacker, insider e compagnia bella (chi ne dubita guardi il video della commissione d’inchiesta parlamentare sul Murdoch-gate). Quello che colpisce FT e Independent, Guardian e Telegraph e pure, oltre Atlantico, Chicago Tribune è che i politici proteggano i loro privilegi, invece di condividere i sacrifici dei cittadini nel momento in cui varano un piano d’austerità. E se Les Echos parla di “legnate contro gli abusi dei parlamentari”, LeMonde scrive papale papale: “I politici italiani cercano d’esentarsi dai vincoli del rigore”.

Solo Abc, in Spagna, dopo avere celebrato “il Wikileaks italiano che mette a nudo la politica”, presta credito alla riforma del ministro Calderoli, ridurre per legge i parlamentari e vincolarne il gettone alle presenze. Le storie ispirate da Spider Truman spesso integrano cronache sulla manovra, sulla politica e, naturalmente, su Berlusconi, che, scrive Liberation, è “all’ultimo respiro”, mentre Nouvel Obs già esplora il “dopo Mr B”.

Come capita sovente, la stampa estera corre avanti, sull’onda emotiva – accadeva lunedì – d’un’udienza del processo per il Rubygate“Il premier non potrà sfuggire al processo”, scrivono in molti. Ma, intanto, la prossima udienza sarà il 3 ottobre: la giustizia ha i suoi tempi, che sono sempre lunghi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: