• Commenti recenti

    Antonella su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Micaela su Come funziona il Lavoro Occasi…
    ilaria su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Albatro su Come funziona il Lavoro Occasi…
    giuseppe su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Nick Carter su Sobrietà e Austerità
    biobba2013 su Saracena, “l’acqua pubblica co…
    studiocoppi su Sobrietà e Austerità
    Nick Carter su 26.06.2015 Pensiero…
    Albatro su 26.06.2015 Pensiero…
  • Categorie

  • Archivi

  • Più cliccati

Occupazione a parte……..

da Il Piccolo di mercoledì 10 agosto 2011

Industria, boom di utili Cala ancora l’occupazione

Rapporto Mediobanca: il sistema produttivo si avvia a tornare ai livelli pre-crisi Nel primo semestre il fatturato delle imprese è cresciuto dell’11 per cento

ROMA Le imprese italiane recuperano terreno, ma con bassi investimenti e una sforbiciata agli organici. Il sistema produttivo, infatti, si avvia a riacciuffare i livelli pre-crisi in termini di fatturato e di utili. È quanto emerge dall’indagine “Dati cumulativi di 2.030 società italiane” dell’ufficio studi di Mediobanca, che ha analizzato l’andamento nel 2010 delle aziende italiane dell’industria e del terziario. Dall’analisi di Mediobanca sono escluse le controllate estere, per esempio si considera Fiat e non Chrysler. Il rapporto perciò rappresenta una fotografia dell’andamento dell’industria in Italia. Settore in cui l’utile netto delle 2.030 società ha registrato un balzo del 64,2% (da 17 a 28 miliardi di euro), pur restando del 12% inferiore rispetto al picco del 2007. Ma il recupero è stato spinto più dai proventi finanziari netti (il 60%), alimentati dalla pioggia di cedole provenienti dalle controllate estere (+47%), che dai margini operativi industriali (circa il 20%). In ripresa anche il fatturato (+8,2%), reduce dalla caduta del 16,2% del 2009. Ma a trainare i ricavi è stato l’export (+12,6% contro il +6,5% della componente domestica) e, a livello settoriale, le imprese dell’energia (+12,4%). Ma c’è un limite: il balzo degli utili e del fatturato non si è tradotto in nuova occupazione. Gli organici si sono ridotti dell’1,9%, portando al 5,1% il calo dal 2009. Un trend che prosegue da un triennio, a cui si aggiunge un ulteriore -0,5% nel primo semestre del 2011. Ed è un dato che va letto insieme a quello sugli investimenti, cresciuti sì del 5,8% nel 2010, ma ancora inferiori del 16,2% rispetto ai livelli del 2007. Occupazione a parte, per gli analisti di Mediobanca di questo passo a fine anno il sistema industriale e dei servizi si troverebbe con una redditività industriale pari al 90% di quella pre-crisi. Le tendenze dei primi sei mesi del 2011 indicano una ripresa di circa l’11% del fatturato sul primo semestre del 2010………

Commento: in realtà non ci sono molte parole, in una crisi strutturale di lunga durata, il dato di Mediobanca conferma che le imprese, ovvero i padroni, usano la crisi per fare soldi, mentre per il lavoro (la manodopera operaia e sempre di più anche quella intellettuale), ci sono i licenziamenti, pochi investimenti e l’azzeramento dei diritti. Ribelliamoci!

Annunci

Una Risposta

  1. Per comprendere che tutto il sistema macro-economico è fallimentare non ci vuole la laurea in economia, lo capisce anche mia figlia di quattro anni. Basti notare che, nell’affrontare questa lunga “crisi” mondiale si discute solo su come correre ai ripari raschiando il fondo del barile: come mai nessuna discussione seria su come si è arrivati a questa situazione e su cosa doveva essere fatto diversamente per evitarla? Sarò una donna maliziosa, caustica e priva di fiducia nel prossimo, ma mi vien da pensare che a qualcuno faccia tanto comodo così

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: