• Commenti recenti

    Antonella su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Micaela su Come funziona il Lavoro Occasi…
    ilaria su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Albatro su Come funziona il Lavoro Occasi…
    giuseppe su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Nick Carter su Sobrietà e Austerità
    biobba2013 su Saracena, “l’acqua pubblica co…
    studiocoppi su Sobrietà e Austerità
    Nick Carter su 26.06.2015 Pensiero…
    Albatro su 26.06.2015 Pensiero…
  • Categorie

  • Archivi

  • Più cliccati

Ravenna: Vinyls – IGS a un passo dalla firma.

Sembra ormai arrivata ad un punto decisivo la cessione del ramo d’azienda dei soli impianti Vinyls di Ravenna alla IGS di Varese. Gli ostacoli che finora hanno fatto slittare la firma del rogito sembrano definitivamente rimossi: la firma avverrà Lunedì 7 Novembre prossimo davanti al Notaio Candiani.
I problemi riguardavano soprattutto i debiti accumulati dalla Vinyls nei confronti di Hera, società municipalizzata del Comune di Ravenna, impegnata nella raccolta dei rifiuti cittadini. La società nello stabilimento gestisce un impianto per il trattamento delle acque e degli sfiati e i crediti vantati da Hera riguardano proprio i servizi in questione, che la società vorrebbe recuperare. La IGS però non era disposta ad accollarsi i debiti accumulati. Le problematiche sui contratti di fornitura inoltre da parte di Eni e Rsi sono state risolte.
Con la firma del contratto i lavoratori passeranno alla IGS e potranno subito rientrare al lavoro, e la fallimentare esperienza Vinyls per loro è chiusa, si attua il primo passo del temuto spezzatino del Ciclo del Cloro ma anche una nota positiva in tutta la vicenda, nella quale restano in sospeso ancora gli impianti dei siti di Porto Torres e Marghera, per i quali ci sono soluzioni non ancora certe all’orizzonte. L’offerta dell’Oleificio Medio Piave per Marghera di un grande impianto di oli vegetali, con l’assunzione di tutti i 160 lavoratori rimasti, e il progetto di Chimica Verde per Porto Torres ancora nella fase preliminare, nel quale comunque non è certo scritto nero su bianco l’impegno al reintegro dei lavoratori Vinyls, per ora solo auspicabile. A Marghera è stato in questi giorni firmato un accordo, sottoscritto solo da CISL e UIL con la contrarietà della CGIL, per l’avvio delle operazioni di vuotamento degli impianti, accordo che ha creato tensioni fra i lavoratori. Le operazioni infatti tolgono ai lavoratori l’unica arma per poter continuare a difendere il sito ma molti non ci credono più e preferiscono mettere la parola fine alla vicenda ottenendo così, si spera, il pagamento degli stipendi e la speranza di una soluzione diversa del problema occupazionale. A Porto Torres invece continua lo sciopero dei lavoratori, con garanzia dei presidi di sicurezza, per impedire che le stesse operazioni di vuotamento vengano avviate. Qui le tre organizzazioni sindacali sono unanimi: non si effettuano manovre di vuotamento almeno finchè non ci sono prospettive credibili di soluzione del problema occupazionale dei lavoratori Vinyls e dell’indotto.

Pietro Curis (4 Novembre 2011)

Fonte : www.isoladeicassintegrati.com

Asinara Revolution Tour : la presentazione del libro di Michele Azzu e Marco Nurra in tutta Italia.

leggi anche su : Vinyls, Fincantieri, Agile-Eutelia, Tacconi Sud, Giornalisti Precari e su altre vertenze in tutta Italia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: