• Commenti recenti

    Antonella su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Micaela su Come funziona il Lavoro Occasi…
    ilaria su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Albatro su Come funziona il Lavoro Occasi…
    giuseppe su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Nick Carter su Sobrietà e Austerità
    biobba2013 su Saracena, “l’acqua pubblica co…
    studiocoppi su Sobrietà e Austerità
    Nick Carter su 26.06.2015 Pensiero…
    Albatro su 26.06.2015 Pensiero…
  • Categorie

  • Archivi

  • Più cliccati

Processione sotto la casa boss il sindaco si sfila fascia e se ne va

E’ il secondo anno di seguito che accade, mi pare quindi che se ne parli un po’ poco: facile dire, poi, che lì sono tutti mafiosi se persone così non le considera nessuno e restano abbandonate a se stesse.

larepubblicanapoli.it 20 gennaio 2012

http://napoli.repubblica.it/cronaca/2012/01/19/news/processione_davanti_a_casa_boss_il_sindaco_si_sfila_fascia_e_se_ne_va-28408753/

Accade per il secondo anno consecutivo a Castellammare di Stabia. Quando il corteo con la statua del Santo patrono si è fermato davanti alla casa di un noto pregiudicato legato ai clan, il primo cittadino ha abbandonato per protesta la manifestazione

di ANTONIO FERRARA
La processione si ferma davanti alla casa del boss e il sindaco abbandona per protesta il corteo, togliendosi la fascia tricolore. Accade per il secondo anno consecutivo a Castellammare di Stabia e il protagonista è ancora una volta il primo cittadino Luigi Bobbio, che aveva già polemizzato con il vescovo Felice Cece. Stavolta c’erano stati anche degli incontri preliminari tra Bobbio e Cece, per chiarire ogni equivoco e concordare il percorso della processione in onore del Santo Patrono stabiese, San Catello.

Il corteo con la statua del Santo è giunto in via Brin e ha fatto sosta davanti alla ex Caserma Cristallini, anche per consentire ai portantini di riposarsi. Poi ha ripreso la marcia ma a pochi metri, davanti all’abitazione di un pregiudicato legato al clan D’Alessandro, dove c’è anche l’ingresso di una antica chiesa, il corteo si è fermato. La figlia del boss si è anche affacciata al balcone, urlando insulti, presumibilmente rivolti al sindaco: “Bravo, hai fatto la sceneggiata”. Bobbio si è sfilato la fascia ed è andato via in segno di protesta, esattamente come accadde l’anno scorso, mentre la processione proseguiva. Al termine della cerimonia religiosa il vescovo Cece ha detto: “Invoco la protezione di San Catello sui portantini, senza di loro la processione non sarebbe possibile”. Bobbio ha convocato una conferenza stampa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: