• Commenti recenti

    Antonella su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Micaela su Come funziona il Lavoro Occasi…
    ilaria su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Albatro su Come funziona il Lavoro Occasi…
    giuseppe su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Nick Carter su Sobrietà e Austerità
    biobba2013 su Saracena, “l’acqua pubblica co…
    studiocoppi su Sobrietà e Austerità
    Nick Carter su 26.06.2015 Pensiero…
    Albatro su 26.06.2015 Pensiero…
  • Categorie

  • Archivi

  • Più cliccati

Chi di spada ferisce…

…di spada perisce.

Il Piccolo, 02 agosto 2012

http://ilpiccolo.gelocal.it/cronaca/2012/08/02/news/e-il-direttore-di-esatto-ma-non-paga-le-multe-1.5487404

È il direttore di Esatto ma non paga le multe

Due le contravvenzioni prese da Paolo Cavazzoni, una a Gorizia e una a Modena Equitalia fa scattare il fermo amministrativo, ganasce a un motorino della società

di Laura Tonero

Il direttore di Esatto, Paolo Cavazzoni, non paga le multe. Lui che notifica, firma e iscrive al ruolo le sanzioni comminate ai triestini è il primo a non ottemperare al propro dovere di cittadino. Una situazione, quella che si sta verificando all’interno della spa di piazza Sansovino, che ha del paradossale e che sta creando non poco imbarazzo tra i vertici della società. Una vicenda anche kafkiana.

Ma andiamo per gradi. Cavazzoni, responsabile dei procedimenti delle multe comminate a Trieste, così come il funzionario Roberto Madotto, godono di un benefit da parte di Esatto. Entrambi hanno per contratto a disposizione, in comodato, per 365 giorni all’anno un’automobile che possono utilizzare sia per scopi aziendali che privati.

Con il veicolo in dotazione a Madotto non ci sono mai stati problemi. Né con lui né con altri dipendenti di Esatto. Diversa la storia con il direttore Cavazzoni. Fino a poco tempo fa l’automobile a sua disposizione era una Audi station wagon color grigio targata DJ036ML. Oggi è invece al volante di una Volkswagen Tiguan, sempre intestata a Esatto. Alla guida dell’Audi, in provincia di Gorizia, nel 2008 Cavazzoni commette un’infrazione al codice della strada che viene sanzionata da una pattuglia delle forze dell’ordine. La contravvenzione non viene pagata. E il 22 luglio del 2009 Equitalia invia un sollecito a Esatto. Una notifica di mancato pagamento che come mittente vede Equitalia e come destinatario Esatto. Da incorniciare.

Va spiegato che se un dipendente di Esatto, utilizzando uno dei mezzi della società di piazza Sansovino prende una multa, Esatto la onora e poi trattiene l’importo dallo stipendio dello stesso lavoratore. «Dalle verifiche effettuate – si legge nella raccomandata inviata a Esatto dall’agenzia di riscossioni allora con sede in via Giulia – ci risulta il mancato pagamento di un debito a suo carico. La invitiamo a versare l’importo dovuto presso i nostri sportelli entro 20 giorni dalla data di notifica del presente preavviso».

Non basta. Equitalia, in mancanza di quel pagamento, provvede anche all’iscrizione al Pra del fermo amministrativo del motociclo Piaggio targato DK36489 di proprietà di Esatto. Perché – come spiegano dagli sportelli di via XXX Ottobre – quando Equitalia riceve dall’agenzia tributaria il compito di riscuotere un debito non onorato, non ha il dovere di “mettere le ganasce” al mezzo coinvolto dalla sanzione, ma a uno dei beni della realtà debitrice.

Nel dettaglio quel debito, inclusi gli interessi di mora, i compensi di riscossione coattiva, e le spese esecutive relative all’iscrizione del fermo amministrativo ammontava a 566,31 euro. Va a dire la contravvenzione presa a Gorizia.

A Cavazzoni, a bordo della Audi di Esatto, il 7 luglio 2011 viene comminata un’altra sanzione in corso Canalgrande a Modena. «Il veicolo accedeva abusivamente nella zona a traffico limitato senza autorizzazione», si legge nel verbale dalla Polizia municipale della città emiliana che allega anche documentazione fotografica. Sanzione prevista: 76 euro. Ma oggi l’importo è lievitato a 170 euro perché anche quella multa non è stata pagata e all’importo – come spiegato nel sollecito di pagamento inviato dai vigili di Modena ad Esatto – si sono aggiunti gli interessi di mora, le spese di notifica e di procedimento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: