• Commenti recenti

    Antonella su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Micaela su Come funziona il Lavoro Occasi…
    ilaria su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Albatro su Come funziona il Lavoro Occasi…
    giuseppe su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Nick Carter su Sobrietà e Austerità
    biobba2013 su Saracena, “l’acqua pubblica co…
    studiocoppi su Sobrietà e Austerità
    Nick Carter su 26.06.2015 Pensiero…
    Albatro su 26.06.2015 Pensiero…
  • Categorie

  • Archivi

  • Più cliccati

Assange, Anonymous attacca siti Gb

Presidente Ecuador, Londra non violi immunita’ ambasciata

ANSA: Gli hacker di Anonymous hanno preso di mira alcuni siti del governo della Gran Bretagna, tra cui quello di Downing Street per protestare contro l’impasse sulla sorte di Assange nell’ambasciata ecuadoregna a Londra. Il collettivo ha rivendicato su Twitter la responsabilità di disservizi anche sui siti dell’Interno e della Giustizia attraverso attacchi ‘denial of service’ che inondano di richieste i server causando ritardi e talora il blocco totale. Gli attacchi sono avvenuti ieri e i siti hanno ripreso oggi a funzionare normalmente.

Londra commetterebbe “un suicidio diplomatico” se tentasse di violare l’immunità dell’ambasciata ecuadoregna con un raid per arrestare Julian Assange. Lo ha detto il presidente ecuadoregno Rafael Correa alla tv di Stato, citato dalla Bbc. Secondo Correa, una mossa del genere esporrebbe le ambasciate della Gran Bretagna nel mondo ad azioni simili. E dal momento che finora Londra “non ha ritrattato, ne si è scusata” per la minaccia, “il pericolo” che lo faccia davvero “esiste ancora”.

Oliver Stone e Michael Moore si schierano al fianco di Julian Assange. In un commento dal titolo: ”Wikileaks e la liberta’ di parola” pubblicato dal New York Times, i due registi americani affermano che se l’australiano verra’ estradato negli Stati Uniti, ”ci saranno conseguenze in tutto il mondo”. I due si dicono ”profondamente grati per quanto realizzato da Wikileaks” ed esprimono ”il plauso per la decisione del governo dell’Ecuador di garantire asilo politico al suo fondatore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: