• Commenti recenti

    Antonella su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Micaela su Come funziona il Lavoro Occasi…
    ilaria su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Albatro su Come funziona il Lavoro Occasi…
    giuseppe su Come funziona il Lavoro Occasi…
    Nick Carter su Sobrietà e Austerità
    biobba2013 su Saracena, “l’acqua pubblica co…
    studiocoppi su Sobrietà e Austerità
    Nick Carter su 26.06.2015 Pensiero…
    Albatro su 26.06.2015 Pensiero…
  • Categorie

  • Archivi

  • Più cliccati

Saracena, “l’acqua pubblica costa troppo poco”. Authority punisce comune virtuoso

Dal Fatto Quotidiano

L’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico ha multato Saracena per ilcosto dell’acqua applicato ai propri cittadini. Secondo il governo infatti, il costo dell’oro blu del comune in provincia di Cosenza  è troppo basso e così l’Authority ha chiesto al sindaco Mario Albino Gagliardi di adeguare il prezzo alle tariffe nazionali facendolo quintuplicare. Grazie al fatto che il paese alle pendici del parco del Pollino gestisce direttamente l’intero ciclo delle acque non affidandolo alla Sorical(e quindi alla Regione Calabria), la bolletta del servizio idrico oscillava da 26 centesimi per le fasce basse fino a un massimo di 90 centesimi per gli esercizi commerciali. Ma, stando alla delibera dell’Autorità, il sindaco Gagliardi dovrebbe applicare la tariffa di 1 euro e 40 centesimi. “Noi riteniamo che sull’acqua – spiega il primo cittadino – Nessuno ci debba guadagnare. Dicono che non siamo coerenti con il tariffario. Invece di premiare, il governo Italiano infraziona un piccolo comune che gestisce bene le risorse idriche, ha realizzato un modello che dovrebbe essere esportato negli altri comuni italiani e fa pagare l’acqua il giusto, non poco. Facciamo pagare solo i costi che l’ente affronta”. “Se io avessi fatto pagare l’acqua 600 euro a famiglia all’anno piuttosto che 170 euro non sarei stato punito. – conclude Gagliardi – È labuona amministrazione di questo stronzo di Renzi”   di Lucio Musolino

VIDEO

 

Bocciata dal referendum, la privatizzazione dell’acqua rispunta nel pacchetto Monti

da Il Fatto Quotidiano

Emendamenti “bipartisan” puntano a rimettere sul mercato i servizi idrici, nonostante l’esito opposto del voto. A guidare l’assalto al Senato, Enzo Ghigo (Pdl) e i democratici Morando e Bosone

Negli emendamenti al decreto privatizzazioni presentati in Senato nei giorni scorsi si nasconde il tentativo – sostenuto soprattutto dal Pdl – di riproporre, ancora una volta, la privatizzazione dell’acqua. La discussione sul pacchetto Monti – che dovrà essere convertito in legge nei prossimi giorni –  è la ghiotta occasione per garantire ai grandi gruppi multinazionali dei servizi, veri giganti finanziari, l’apertura del mercato italiano dei beni comuni.

La battaglia parlamentare si sta giocando sull’articolo 25 del decreto Monti, che ha dato seguito agli ultimi provvedimenti sulla privatizzazione dei servizi pubblici locali del governo Berlusconi. Qui si parla di Continua a leggere

Tutti a casa i dipendenti della Cutolo-Rionero Gli operai: “Una truffa dei vecchi proprietari”

La Acque Rionero, impresa storica della Basilicata, ha formalmente cessato le attività lasciando a casa tutti gli ex dipendenti, ma loro denunciano: “E’ l’ennesimo trucco dell’azienda per continuare a imbottigliare l’acqua senza pagare debiti, stipendi e tanto meno le tasse”

Il mondo del lavoro è davvero al tracollo, questo purtroppo si sa e, di seguito, se ne può leggere l’ennesimo triste esempio.

Ciò di cui non mi capacito è la generica indifferenza dei cittadini, a partire dai lettori di questo blog, dai quali ci si aspetterebbe una particolare sensibilità all’argomento, mentre sembrano snobbarlo favorendo spesso tematiche più mondane. Continua a leggere

Raffaele Bonanni “Ok al nucleare e ai privati per l’acqua”

“Ok al nucleare e ai privati per l’acqua” (sic!)

In un intervista  su “Avvenire” Il Segretario Generale della Cisl favorevole al nucleare e alla gestione privata dell’acqua ma la Cisl non da indicazioni di voto….. Continua a leggere

“Non amano l’acqua, molti di loro puzzano..”.

Parliamo di Italiani…diversamente famosi nel mondo!

Quello che segue è l’ estratto di una relazione al Congresso degli USA nel 1912,  da parte dell’Ispettorato dell’Immigrazione.
Nessun commento, ma solo una proposta: facciamo arrivare questo prezioso documento ai vertici della Lega? In fin dei conti, si parla “bene” di Veneti e Lombardi…

“Non amano l’acqua, molti di loro puzzano Continua a leggere

Gli italiani pagano doppio acqua, rifiuti e trasporti

In 5 anni corsa prezzi +28% rispetto 15% area euro

ANSA, ROMA – Gli italiani pagano il doppio, rispetto agli altri cittadini europei, le tariffe dei servizi pubblici locali di acqua potabile, raccolta rifiuti e trasporto pubblico.

L’ufficio studi della Confartigianato ha calcolato che Continua a leggere

Acqua: fvg; raggiunto obiettivo 15.000 firme per referendum

(ANSA) – TRIESTE, 5 GIU – In poco piu’ di un mese di campagna, e’ stato raggiunto in Friuli Venezia Giulia l’obiettivo finale della raccolta di 15.000 firme a favore dei tre quesiti referendari che chiedono il mantenimento dell’acqua pubblica e l’abrogazione delle norme che hanno introdotto in Italia la privatizzazione di questo bene. Lo rende noto il Comitato promotore del Continua a leggere